Frozen II recensione: troppe canzoni poche conversazioni!

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥

Frozen II è visivamente glorioso con molte interazioni divertenti con i , ma soffre di un’abbondanza di canzoni mediocri e di una narrativa “dark sequel” profondamente generica.

Frozen II canzoni

Frozen II è ostacolato da aspettative impossibili, ma anche se la musica è davvero troppa! per i più piccoli è certamente un sequel piacevole. Il è più forte in termini di interazione con i personaggi e temi di quanto non lo sia nel raccontare una storia, stabilendosi su un modello stranamente generico di “sequel oscuro” che a malapena si preoccupa di concentrarsi sui dettagli.

Ambientato tre anni dopo Frozen , la regina si ritrova attirata in una foresta misteriosa oltre Arendelle. Anna, Kristof, Olaf e Sven si avvicinano, in parte per proteggere Elsa da se stessa, in un viaggio che deciderà il destino di Arendelle e potrebbe svelare i segreti dei poteri magici di Elsa. Più della maggior parte dei film , Frozen II è nato più da considerazioni finanziarie e ostacolato da preoccupazioni di franchising.

Frozen II canzoni

Con due eccezioni, la prima ballata di potere di Elsa e una canzone d’ molto inaspettata, le canzoni sono aggressivamente mediocri ed esistono per reiterare tratti di carattere già stabiliti, preoccupazioni emotive, trame di trama ed esposizione. Una delle prime canzoni suona esattamente come una delle canzoni che caratterizza il film ma tante altre sono una noia senza un vero senso. Sinceramente, molte delle canzoni sembrano tenere un’esposizione non destinata al pubblico giovane.

La storia non è un granché e le canzoni non sono così belle, ma Frozen II funziona come una commedia basata sui personaggi. Nonostante il ruolo crescente di Elsa, questa è ancora la storia di Anna quanto quella di Elsa, e questa volta è altrettanto “adattabile” come lo era sei anni fa. Le sue battute con Kristoff, che cerca senza successo di fare la domanda, è una delizia, e Olaf ottiene molti battiti comici vincenti senza che le sue divagazioni si sentano forzate.

L’immagine saggiamente non si accumula su nuovi personaggi. Un problema narrativo è che il film rivela per questi personaggi (e quelli che li circondano) che dovrebbe essere esasperante o straziante, ma è trattato come un piccolo inconveniente. È un modo in cui Frozen II sembra riluttante o incapace di impegnarsi nella gravità della sua storia, e ciò include (con o senza lieto fine) il portare le cose alla loro conclusione apparentemente naturale.

Anhe se Frozen II non è il grande film che ci aspettavamo, funziona comunque come un fantastico intrattenimento animato, generalmente recitato e generalmente divertente per il grande schermo.

CONCLUSIONE

Le canzoni non sono generalmente eccezionali, mentre la storia è dolorosamente generica poiché il tono si scontra con le sue implicazioni più cupe. Detto questo, è molto divertente quando Anna, Elsa, Kristoff e Olaf hanno simpatiche conversazioni tra loro o quando il film si diverte a deridere delicatamente il successo del primo film.

Overall
2.8

Leave a Reply

John Lennon: annunciato il documentario sull'ultimo anno della sua vita

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Questo 2020 segna...

Anaconda: Il riavvio è in fase di sviluppo

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ A 23 anni della...

Tarantino ha definito il cinema del 2019 una "vera guerra"

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Nel 2019, sono stati...

Pinocchio Robert Zemeckis dirigerà il film dal vivo

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Ora è ufficiale: Robert...

Kobe Bryant il vincitore dell'Oscar e la stella dell'NBA muore con la figlia di 13 anni in un incidente in elicottero

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Kobe Bryant il vincitore...

Cina a causa dell'epidemia di Coronavirus 11.000 cinema chiusi

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ La visione dei...

L'epidemia che ha colpito la Cina costringe Disney a chiudere Disneyland a Shanghai

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Lo scoppio della...

Disney rilascia il logo dei 20th Century Studios dopo aver rimosso il nome di Fox

♥ Tempo di lettura: 5 min. ♥ FINE DI UN’ERA! Disney...

The Last Thing He Wanted Trailer: Anne Hathaway e Ben Affleck sono i protagonisti del thriller Netflix di Dee Rees

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Netflix è inarrestabile e...

Lost Girls: su Netflix arriva la storia vera del serial killer che uccise diverse prostitute

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Hai piani per...

A tutti i ragazzi 2 PS Ti amo ancora nuovo trailer

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ A tutti i ragazzi...

Spenser Confidential Netflix ha già un trailer

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ Spenser Confidential Netflix...

Ryan Hurst Beta di The Walking Dead spera di raccogliere molti soldi per aiutare gli animali

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ Ryan Hurst interpreta un...

TWD mostra la guerra con i Wisperers nel nuovo trailer

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ AMC ha pubblicato...

Twd rivela il teaser dell'episodio 10×09

♥ Tempo di lettura: < 1 min. ♥ AMC  ha rilasciato il...

La presidente dell'AMC incolpa Negan e I Salvatori per il calo del pubblico di The Walking Dead

♥ Tempo di lettura: 2 min. ♥ La presidente dell’AMC Sarah...

1917 Recensione: Sam Mendes orchestra la prima guerra mondiale come un giro d'azione one-shot

♥ Tempo di lettura: 4 min. ♥ 1917 Recensione Sam Mendes...

La verità di Grace, il primo lungometraggio di Perry per Netflix

♥ Tempo di lettura: 3 min. ♥ ” La verità di Grace”,...

Jojo Rabbit, una delle persone più malvagie della storia come un deficiente imbranato

♥ Tempo di lettura: 4 min. ♥ Jojo Rabbit, Taika Waititi...

The Outsider incredibilmente fedele al romanzo di Stephen King

♥ Tempo di lettura: 5 min. ♥ The Outsider è un oscuro,...

Vikings recensione 6×08 Il Valhalla può aspettare
Vikings ci ha fatto conoscere il mitico Erik il Rosso
Vikings recensione 6×07, Addio Lagherta
Vikings: Recensione 6×06 Colpo di scena clamoroso
Actors Guild Awards ecco il galà di immagini
John Williams ha ottenuta la sua 52esima nomination agli Oscar!
Florence Pugh e la sua reazione alla notizia della sua nomination all'Oscar
Oscar 2020: "Joker" domina le nomination, ma i registi neri e femminili vengono ignorati